GUSTI.A.MO21 - Conferenza stampa 05/10/2021

Si parte con un talk show dedicato alla ricerca delle radici dei prodotti modenesi DOP e IGP venerdì 8 e si prosegue sabato 9 e domenica 10 con le attività di piazza e le visite con degustazioni nei luoghi di produzione

È iniziato il conto alla rovescia per Gusti.a.Mo21, la manifestazione dedicata alle eccellenze enogastronomiche di Modena - e a tutto quanto di bello e buono la città può offrire dal punto di vista turistico - organizzata da Piacere Modena con il patrocinio del Comune di Modena, Comune di Castelvetro di Modena, Comune di Carpi, della Provincia di Modena, della Regione Emilia Romagna e della Camera di Commercio di Modena.

L’appuntamento con l’edizione 2021 è da venerdì 8 a domenica 10 ottobre ed il programma è stato presentato ufficialmente questa mattina nella Sala di Rappresentanza del Comune di Modena, insieme al Presidente di Piacere Modena Enrico Corsini, il cui intervento è stato preceduto dai saluti istituzionali dell’Assessore del Comune di Modena ai Lavori Pubblici e Centro Storico Andrea Bosi e della Vice-Sindaco e Assessore a Economia e Turismo del Comune di Carpi Stefania Gasparini.

Quella che si va profilando – ha spiegato il Presidente di Piacere Modena Enrico Corsiniè un’edizione che vuole andare oltre i confini della città di Modena. Rispetto al passato l’evento si apre e abbraccia anche i territori limitrofi, come i comuni di Carpi e di Castelvetro di Modena. Piacere Modena, che ho l’onore di presiedere è l’unico esempio in Italia di associazione di vari Consorzi e altri soggetti, tra cui Modena a Tavola e Modenatur: in pratica tutta la filiera si unisce sotto un cappello comune per promuovere i prodotti modenesi attraverso gli ambasciatori dell’agricoltura e della cultura rurale locale, ovvero i produttori, i ristoratori e chi propone il territorio e le sue eccellenze ai turisti. Un progetto – ha continuato – che nasce con il sostegno determinante della Fondazione Agroalimentare Modenese e grazie al contributo della Camera di Commercio di Modena, oltre che dei Consorzi di tutela. Ci crediamo da sempre, siamo al decimo anno di attività di Piacere Modena – ha aggiunto Corsini – e celebriamo con soddisfazione non solo il successo di una formula che all’inizio sembrava solo una scommessa divenuta poi una importante realtà, ma anche la ripartenza dopo la pausa forzata a causa della pandemia. Quest’anno, rispetto al passato – ha concluso - per la V edizione di Gusti.a.Mo21 abbiamo scelto di fare di più, muovendoci anche oltre le mura cittadine per andare a raccogliere le storie ed i prodotti all’origine, pienamente coerenti con il fil rouge che ci siamo dati, ovvero ricercare le radici delle nostre eccellenze DOP e IGP”.

Ci fa molto piacere che “Gusti.a.Mo21” estenda la propria attività anche a Carpi – ha ribadito anche Stefania Gasparini, Vice-Sindaco del Comune di Carpi e Assessore a Economia, Turismo, Promozione Centro Storico - perché per la promozione dei prodotti tipici è indispensabile fare rete fra territori: quindi ben vengano iniziative come questa, e anzi auspichiamo che ce ne siano più spesso, visto che i prodotti agroalimentari sono la nostra ricchezza, per cui noi ci siamo dotati della DE.C.O. ».

Tra gli altri intervenuti, il Vicepresidente di Piacere Modena Claudio Guidetti, il quale ha sottolineato come il turismo del gusto possa verosimilmente essere un motore della ripartenza per il territorio: “Oggi il turismo del gusto non si accontenta di assaggiare, chiedere garanzia di genuinità del cibo e conoscere i valori nutrizionali dei prodotti. Vuole vivere un’esperienza, conoscere la cultura e respirare l’aria dei territori dove nascono le produzioni tipiche, a Indicazione Geografica. Modena è pronta, non sarà solamente una ripartenza ma un riappropriarsi di emozioni, di stupore sincero per le bellezze del territorio che ha tanto da offrire

Concetto ripreso e ampliato anche dal Presidente di Modena a Tavola Stefano Corghi, convinto che “il futuro di questa terra passi attraverso il cibo”.
A portare le conclusioni, l’Assessore Comune di Modena al Turismo e promozione della Città Ludovica Carla Ferrari che ha così affermato: "Gusti.a.Mo rappresenta una vetrina importantissima per valorizzare le grandi produzioni tipiche del nostro territorio e l'occasione, sempre più strutturata, per invitare modenesi e turisti a vivere l'esperienza enogastronomica locale in contesti di grande fascino e valore culturale. Da quest'anno, poi, è un evento ancora più ampio ed in linea con la strategia VisitModena, che da anni promuove il territorio e sviluppa il turismo come settore economico, qualificando e promuovendo la nostra rete territoriale ampia e fortemente competitiva, sia a livello nazionale che internazionale".

Filo conduttore dell’edizione 2021, sarà il tema della ricerca delle radici, a cui è dedicato uno specifico focus durante l’evento inaugurale di venerdì 8 ottobre nella Sala Conferenze del Castello di Levizzano Rangone a Castelvetro di Modena, dove è in programma il talk show dal titolo “Le radici dei prodotti modenesi DOP e IGP, ambasciatori di storie, di uomini e della cultura del territorio”. Moderato dalla giornalista Rai Camilla Nata, all’incontro interverranno, dopo i saluti istituzionali dei Sindaci di Modena, Carpi e Castelvetro di Modena, il Cantastorie del territorio Federico Quaranta – conduttore radio televisivo – e il Biografo della terra dei motori Leo Turrini, giornalista e scrittore. Le conclusioni saranno affidate all’Assessore all’Agricoltura, Agroalimentare, Caccia e Pesca Regione Emilia Romagna Alessio Mammi.

Rispetto all’ultima edizione, la manifestazione raddoppia le location che ospiteranno le attività di gusto e arte in piazza. Oltre a Piazza Roma a Modena, si svolgeranno infatti anche nel Cortile d’Onore del Castello dei Pio a Carpi.

Il programma di Gusti.a.Mo21Sabato 9 Ottobre il programma della attività sarà comune, con orari invertiti, nelle due location di Piazza Roma a Modena e del Castello dei Pio a Carpi: la degustazione di prodotti DOP e IGP di Modena a cura di Koiné si svolgeranno infatti alle 10.30 a Modena e alle 17 a Carpi, con le medesime modalità. Così come il viaggio di fantasia per i più piccini “Come in un sogno”, tra suoni evocativi, oggetti del passato e gustosi assaggi per ripercorrere il ritmo delle stagioni nella Pianura Padana, curato da La Lumaca Soc. Coop. Sociale e programmato per le 11.30 a Carpi e le 16.00 a Modena. Ancora per bambini, ma anche per gli adulti, i laboratori gustosi a cura dell’IIS L. Spallanzani di Castelfranco Emilia alle ore 15 a Modena e del CFP Nazareno a Carpi alle 14.30.

Nel programma della giornata non mancheranno i panini gourmet di Daniele Reponi a base delle eccellenze del territorio modenese, alle 12.30 a Carpi e alle 17 a Modena, accompagnato in quest’ultima location da Andrea Govoni con il quale metterà in piedi un gustoso show. E il laboratorio con degustazione finale del Tortellino tradizionale a cura dell’Associazione Maestre Sfogline e Associazione La San Nicola alle 12.30 in Piazza Roma a Modena.

Domenica 10 ottobre invece, gli eventi di gusto si spostano nelle aziende di produzione dei prodotti DOP e IGP di Modena, che per l’occasione sia aprono al pubblico mostrando e raccontando come nascono predette eccellenze.

Intanto, fino al 17 ottobre nei ristoranti del Consorzio Modena a Tavola vengono proposti menù studiati ad hoc per esaltare la qualità di uno o più prodotti DOP e IGP di Modena. Info su www.gustiamodena.it

Per chi viene da fuori e pernotta a Modena, Modenatur propone un’offerta speciale “Welcome to Modena”: soggiornando almeno due notti in occasione dell'evento Gusti.a.Mo21 o in un qualsiasi momento dell'anno e prenotando una struttura ricettiva su welcometomodena.it, il turista riceverà in regalo un voucher da spendere in ristoranti, negozi, tour, per vivere la città e il territorio, corrispondente al 30% o 40% di quanto speso per il soggiorno, fino ad un massimo di €100 a camera, a soggiorno. L’iniziativa è sostenuta dalla Camera di Commercio di Modena, info e prenotazioni su www.welcometomodena.it

Gustiamo 21 2